mercoledì 16 novembre 2011

Ancoe parlemmu e mangemmu zeneize: torta di riso arricchita!



Oggi pranzo o cena dedicata alla cucina locale: chi ci vive o chi comunque bazzica per diletto la Liguria non può non essersi mai imbattuto nella mitica "torta di riso". Sì, proprio quella diventata un tormentone grazie alla parodia esilarante (nonché assolutamente veritiera) di un noto duo comico.....quelli che, da gestori di ristorante ligure, proponevano all'ignaro cliente "torta di riso" o un'alternativa non proprio consona.......e la torta di riso era sempre finita!!! Ora, a parte il prendere per i fondelli l'ormai caratteristica"ospitalità ligure", resta il fatto concreto, resta la tradizione della torta di riso. Piatto sicuramente unico, ma che con proporzioni sapientemente dosate può essere un ottimo accompagnamento per l'aperitivo, o un gustoso antipasto oppure ancora un ricco secondo. Insomma, "a va sempre ben" !
Io l'ho un pochino arricchita, usando dei profumatissimi funghi secchi (ovviamente locali!) e amalgamando il tutto con la mitica, versatile e tipicamente stra-ligure PRESCINSEUA! Per i neofiti di questa roba appena citata, trattasi di cagliata fresca dal gusto acidulo (tipo panna acida), dalla consistenza cremosa (tipo yogurt), nonché dalla produzione molto limitata e da consumarsi freschissima in breve tempo. Trovo che aggiungendola a questa ricetta renda il risultato finale più morbido e sicuramente altrettanto (se non più) appetitoso.


TORTA DI RISO CON FUNGHI E PRESCINSEUA


1 confezione di pasta sfoglia (o brisée)

400gr riso

30gr funghi secchi

500gr prescinseua (generalmente le confezioni sono da 250gr)

1 cipolla

1 bustina di zafferano

formaggio grattugiato
olio evo, sale, pepe bianco q.b.

Fare ammollare i funghi in acqua tiepida.
Nel frattempo cuocere il riso in acqua bollente salata; lasciarlo un po' al dente.
Tritare la cipolla e i funghi (precedentemente strizzati e asciugati) e soffriggere in olio; regolare di sale (poco, il riso è già salato) e pepe bianco.
Scolare il riso e aggiungerlo al soffritto. Farlo rosolare per qualche minuto, poi aggiungere lo zafferano (stemperato in un po' di acqua tiepida) e mescolare bene.
Togliere dal fuoco e lasciare intiepidire: aggiungere quindi il formaggio grattugiato (a piacere...ma si sa, più ce n'è meglio è!). A questo punto aggiungere al composto 300gr circa di prescinseua e mescolare bene.
Stendere la sfoglia su una teglia , versare il composto in modo uniforme lasciando un po' di spazio libero ai bordi e infine spalmare la restante prescinseua (circa 200gr) sopra il riso. Ripiegare bene i bordi con le dita inumidite e infornare a 180°C per circa 30 minuti.


Mi raccomando, da gustare tiepida!


Nessun commento:

Posta un commento