venerdì 13 dicembre 2013

Pere al Moscato con crema inglese al latte di mandorle




Un dolcino coccoloso, morbido, scioglievole, avvolgente, ma tutto sommato leggero.

Ecco quello che volevo qualche week enda fa, quando decisi di impiegare un avanzo di vino dolce facendo fare il bagno a 4 pere che mi sembrava avessero proprio  voglia di vino-terapia.

In poco più di un attimo è venuto fuori un dessert delizioso, perfetto per concludere una cena.



Ora che siamo nel periodo delle feste e magari capita più spesso di cenare con amici o parenti, questa può essere una buona idea per finire la serata mangereccia, senza appesantirsi troppo.

Che, per carità, ogni tanto è bello anche appesantirsi e strafogarsi con le cose che più ci aggradano, però durante le feste si sa già che si tenderà ad esagerare, quindi avere un’alternativa buona ma non eccessivamente pesante può essere utile! ;-)

Con questa idea auguro a tutti un buon week end, e che l’atmosfera natalizia sia con voi!!!


….. jingle bells….. jingle bells…. Jingle all the way!!!


PERE AL MOSCATO CON CREMA INGLESE AL LATTE DI MANDORLA
X 4
4 pere mature ma sode
400ml vino Moscato
100ml acqua
100gr zucchero
4/5 chiodi di garofano
Per la crema
250ml latte di mandorla
2 tuorli
100gr zucchero di canna
10gr fecola sciolti in poco latte
Cannella q.b.
Topping
50gr cioccolato (preferibilmente fondente)
1 noce di burro
1 cucchiaio di acqua

Preparare le pere: in una casseruola mettere il vino, l’acqua e lo zucchero, portare a bollore.
Nel frattempo sbucciare le pere tenendo picciolo e torsolo: al limite fare una piccola asportazione sul fondo in modo che poi stiano in piedi nel piatto.
Quando il liquido bolle immergere le pere e farle cuocere per circa 25/30 minuti: devono risultare morbide ma sode.
Una volta cotte, estrarle con delicatezza, asciugarle nella carta assorbente e farle stemperare.
Poi fasciarle nella pellicola e metterle in frigo.
Volendo recuperare il liquido di cottura delle pere, aggiungere 5gr di colla di pesce, fare sciogliere bene e versare negli stampini che preferite.
La crema: mettere il latte di mandorla in una casseruola e, a fuoco bassissimo, portare quasi a bollore.
Nel frattempo sbattere i tuorli con lo zucchero di canna, poi aggiungere la cannella e la fecola sciolta in poco latte: questo aiuterà la crema ad addensarsi prima.
Una volta amalgamato bene il tutto versarlo nel latte e, sempre a fuoco basso basso, continuare a mescolare fino ad addensamento (circa 10/15 minuti): la crema deve comunque rimanere abbastanza fluida.
Fare stemperare e, se non la utilizzare subito, conservarla in frigo.
Estrarre pere e crema dal frigo un po’ prima di servirle: devono essere a temperatura ambiente.
Nel frattempo quindi preparare il topping: sciogliere a bagnomaria il cioccolato. Una volta sciolto togliere dal fuoco, aggiungere la noce di burro e il cucchiaio di acqua (per dare fluidità): amalgamare bene e utilizzare subito.
Comporre il piatto con due o tre cucchiai di crema sul fondo, adagiare con delicatezza una pera per piatto e versare il topping; volendo, terminare con meringa sbriciolata e accompagnare con la gelatina al Moscato.


*******

Nota (di merito):
"L'ORA DEL paTE" E' ESAURITO!!!!!!!

AFFRETTATEVI A PRENDERE LE ULTIME COPIE DISPONIBILI NELLE LIBRERIE PRIMA DI NATALE!!!!

Si attende ristampa...!!!

#loradelpate

2 commenti:

  1. Ecco. le pere al vino per me rappresentano una di quelle classiche cose che vorrei fare da una vita e chissà perchè ancora non ho mai fatto. Ma verrà il giorno... Però una cosa è sicura, così ricche non me le sarei mai potute mai immaginare, addirittura con la crema inglese al latte di mandorla e il topping al cioccolato. Fantastiche!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mari!!
      Pensa che sono nate proprio dal nulla... La classica cosa che ti inventi all'ultimo minuto perchè non hai il dolce, ma lo vuoi terribilmente!!!!
      Ecco, forse sono le ricette migliori! ;-)

      Elimina