martedì 15 gennaio 2013

Souvenirs natalizi....



Oggi con questa foto di gruppo metto la parola fine al mio periodo festivo, anche se in realtà il lavoro è ricominciato a pieno ritmo e i più accaniti burloni non esiteranno a correggermi sostenendo che siamo in pieno Carnevale…. 

Ma dal momento che a me Carnevale non piace (fa eccezione solamente quello di Venezia, che almeno una volta nella vita voglio andare a vedere!) dico che per me le feste si concludono il 6 gennaio alle 23.59!

Naturalmente aspettiamo Pasqua, quella va bene; ma non venitemi a parlare di bambini mascherati da chissà-che o peggio ancora di adulti addobbati da chissà-cosa!!! 
I coriandoli, la schiuma, le fialette puzzolenti poi…… lasciamo stare!

Del periodo carnevalesco salvo in toto la connotazione storica, va benissimo, ma tutto il merchandising inutile che oggigiorno ci gira intorno me lo rende abbastanza fastidioso!

Ah, bè… va da sé che salvo ovviamente i dolci tipici del periodo: chiacchiere uber alles e frittelle come se piovesse; ma questo è un altro discorso!

Voglio allora ricordarmi le feste natalizie appena concluse attraverso queste immagini:

1) Il mio alberello innovativo! Made in Ikea (il mio pallino fisso!), chissà quanti di voi lo avranno comprato o solo visto… Trattasi di semplicissima struttura in acciaio dalla base rotonda, che si inerpica su su fino alla punta: il bello è che ci si può appendere di tutto, a seconda del proprio gusto! Io l’ho addobbato con palline e cuoricini dorati, biscotti, fette di arancia, fiocchetti rossi…etc…etc…  Mi è piaciuto tanto vederlo per tutte le feste, mi ci ero quasi affezionata…. Meno male che lo ha smontato il fattore “N”….

2) Le barchette di uova con crema di asparagi aromatizzata al Porto sono estratte  dal pranzo di Natale: mi sono piaciute subito quando le ho viste su un libro di cucina, e ho deciso che sarebbero state delle candidate ideali per l’antipasto natalizio! Così è stato, ed erano deliziose!

3) La charlotte al torroncino è di nuovo un ricordo del giorno di Natale: bellissima, si è presentata proprio bene ed era anche assolutamente buona! Tratta da GialloZafferano, la trovate facilmente se volete un dolce buono e che fa la sua bella figura!

4) Come ti riciclo uno dei tanti avanzi natalizi: in questo caso un pezzo di speck. Le sfogliatine speck, mele e pinoli (e composta di cipolle rosse). 
Se amate l’agrodolce, sono deliziose.

5) Un bellissimo tramonto sul mare. Uno dei tanti, in realtà, perché il tempo è stato veramente clemente. 
E potersi godere questi spettacoli anche in inverno ti apre il cuore.

6) Durante le feste il mio Pargolo di anni 2,5 ha deciso che era ora di prendere in mano la situazione, anzi, il mandarancio (che per semplificare noi chiamiamo comunque mandarino…), diventando autonomo nello sbucciare (bene tra l’altro) il simpatico agrume! 
Questa piccola conquista mi ha fatto una tenerezza immensa, oltre ad inorgoglirmi! 
Poi, va bè… mi ha anche fatto divertire parecchio, perché lo sappiamo tutti che sbucciando gli agrumi l’infido bruciore agli occhi è dietro l’angolo…. 
Ecco, ora lo sa anche il piccolo!!!


Alle prossime feste!

2 commenti:

  1. Pietro con l'occhietto agrumato...poverinooo!!! ehehehehe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh bè.... tutta esperienza!!! ;-)

      Elimina